Presentazione Centro per la genitorialità "La Potentilla" di Labico

Martedì 9 sarà presentato ufficialmente il Centro per la genitorialità La Potentilla di Labico, con la partecipazione dell'assessora regionale Troncarelli, la Presidente della IX commissione Mattia, il direttore dell'ISMA Rinaldi e la cooperativa Il Melograno.

Entro il mese di febbraio il Centro per la genitorialità aprirà le porte ed avvierà i suoi servizi: da subito il Baby pit stop, per dare un punto di riferimento per il cambio e l'allattamento in orario di apertura degli uffici, e le attività di informazione e seminariali destinati alle famiglie che prima saranno fatte in diretta facebook dalla pagina del Centro e poi da marzo, covid permettendo, in presenza. Sempre da marzo inizieranno le attività dello sportello di ascolto e sostegno psicopedagogico e gli interventi di aiuto e sostegno anche domiciliari, compresa la "dula", nuova figura che assiste la mamma nei primi mesi di vita per allattamento e primi bisogni del bambino e della mamma.

Dichiara l'assessore alle politiche sociali, Benedetto Paris:

"Questo progetto è l'esito delle esperienze fatte in questi anni, in cui abbiamo sempre dato il massimo impegno per sostenere le famiglie e soprattutto l'infanzia. Sono tanti i nuclei familiari senza rete di primo sostegno, senza nonni o parenti disponibili a dare quell'aiuto che è fondamentale nei primi anni di vita dei bambini e delle bambine. Inoltre, Labico è il comune con più casi sostenuti attraverso il piano di zona dal sostegno di assistenza educativa domiciliare, quindi abbiamo ben chiara l'esigenza di sostenere le famiglie davanti ai problemi nell'accompagnare la crescita dei propri figli. Sostenere i genitori, dare occasioni di informazione, scambio di esperienze o anche "stacco" dalla pesante quotidianità dei primi mesi dalla nascita, o semplicemente offrire uno spazio dove cambiare o allattare mentre si è fuori casa, è l'obiettivo del centro.
Per noi sarà, da adesso, il centro propulsivo delle attività rivolte all'infanzia ed alla famiglia, dove realizzare e accogliere i diversi servizi offerti anche da associazioni o professionisti, anche grazie ai rinnovati locali del piani terra di Palazzo Giuliani (entrata vicolo delle coste), che ospitano già il Centro Anti violenza Maria Manciocco, gestito da Aps Socialmentedonna, e saranno ulteriormente arricchiti. Ringrazio la cooperativa il Melograno che ha saputo capire e arricchire la nostra proposta con il progetto presentato al nostro bando e l'assessora Troncarelli e la Presidente Mattia che tante iniziative economiche e legislative stanno mettendo in campo nel settore dell'infanzia."

Prosegue la consigliera con delega alle politiche di genere e capogruppo di maggioranza, Giulia Lorenzon:

"Con il Centro per la genitorialità arricchiamo ancora di più il mosaico ormai ampio di servizi che il nostro Comune dà ai cittadini e alle cittadine. Sicuramente il Centro è un'indicazione, necessaria considerato il grande numero di bambini e bambine nella fascia 0-3 e nell'età evolutiva: per costruire politiche adeguate bisogna come prima cosa capire e intercettare i bisogni reali di una comunità. Con questo spirito proviamo di volta in volta, bando dopo bando, opportunità dopo opportunità a rendere il nostro Ente un Comune vicino alla cittadinanza, ponendo dal 2017 un'attenzione tutta nuova alle donne, alle famiglie e ai ragazzi e le ragazze di Labico"

Conclude il Sindaco, Danilo Giovannoli:

"Ringraziamo la Regione Lazio e l'ISMA per aver messo a disposizione queste risorse a cui siamo riusciti ad attingere per ben 30.000 euro. Avere un centro dedicato all'infanzia per noi è motivo di orgoglio e speriamo di poter tornare ad avere anche, molto presto, un centro vaccinazioni a Labico"