Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: doppio appuntamento a Labico

In vista del 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, a Labico ci sarà un doppio appuntamento.

Venerdì 23, in aula consiliare a Palazzo Giuliani, si svolgerà la tavola rotonda sulla L.194, che arriva a conclusione della relativa campagna di comunicazione realizzata dall' associazione Socialmente Donna e dal Comune di Labico, con il patrocinio del Piano di zona. Interverranno, dopo i saluti istituzionali del Sindaco Danilo Giovannoli, dell’assessore alle politiche sociali Benedetto Paris e del Sindaco del Comune di Carpineto Romano, Matteo Battisti ( capofila del PdZ), le consigliere regionali Marta Bonafoni ed Eleonora Mattia, e la ginecologa responsabile del Day Hospital/Day Surgery 194 dell'Ospedale San Camillo di Roma, Giovanna Scassellati. Moderano la consigliera alle politiche di genere, Giulia Lorenzon, e Argia Simone, presidente di Socialmente Donna

Il 24/11, dalle ore 18, presentazione del libro "Evviva, Marie Anne è viva!" di Stefania Catallo, accompagnata dalle performance teatrali di Emilio Spataro. Moderano la delegata alla cultura, Tina Miele, e la presidente Argia Simone.Il libro di Stefania Catallo raccoglie le storie raccontate da 8 donne del centro anti-violenza di Torbella Monaca “Marie Anne Erize” che hanno vissuto esperienze di violenza di genere e che, con tanta forza e coraggio, sono riuscite ad affrontare e superare.Dichiara la Presidente di Socialmente donna, Argia Simone:

“Obiezioni di coscienza e di struttura, sempre meno consultori, intere zone del Paese senza la possibilità di praticare aborti. La Legge 194 “Norme per la tutela della maternità e sull'interruzione volontaria della gravidenza” è ancora lontana dalla sua piena applicazione nonostante i suoi 40 anni di vita. Tale situazione è contro l'autodeterminazione delle donne e contro la laicità dello Stato. Noi non ci stiamo e rivolgiamo un appello alle generazioni più giovani affinché prendano sempre più coscienza che i diritti conquistati dalle loro madri sono drammaticamente a rischio. Questa iniziativa, per la quale ringrazio l'amministrazione comunale di Labico e il Piano di Zona per la sensibilità dimostrata, ha proprio questo significato: denuncia della situazione ed invito a mobilitarsi perché, sia ben chiaro, anche questa è violenza contro le donne.”

Dichiara la consigliera Giulia Lorenzon: “Ragionare e confrontarsi oggi sulla legge 194 e sulla violenza di genere è quantomai fondamentale, vista la palese regressione che si sta verificando nel nostro Paese sul fronte dei diritti delle donne e della loro emancipazione. Labico come sempre, con le sue iniziative, sollecita e sprona l’intero territorio. Ringrazio Socialmente Donna per l’assidua collaborazione e la delegata alla cultura Tina Miele per aver costruito insieme a noi questi importanti appuntamenti”

Conclude il Sindaco Giovannoli:

“Sono lieto di invitare tutta la cittadinanza a queste due iniziative: il numero dei femminicidi nel 2018 e negli ultimi anni è inaccettabile, così come è inaccettabile la sterzata negativa, anche solo ideologica ma sempre più palese, sui diritti delle donne”