Labico, insediato il primo Consiglio Comunale dei Ragazzi tra applausi e commozione

Si è insediato questa mattina alle ore 10:00 il primo Consiglio Comunale dei Ragazzo della storia del Comune di Labico. Il progetto, frutto del proficuo coordinamento tra l’IC Leonardo Da Vinci e l’amministrazione comunale, ha abbracciato i giovani alunni delle classi IV e V della scuola primaria, e dei ragazzi della scuola secondaria di primo grado.

Il Consiglio è così composto, in seguito alle deleghe oggi assegnate durante il consesso:

Del Vecchio Emanuela, Sindaca

Di Stefano Tiziano, Vice Sindaco con delega allo sport

Verdiglione Virginia, assessore con delega alla solidarietà

Cautela Asia, assessore con delega al tempo libero

Rossi Mirko, assessore con delega all'ambiente

Deitinger Giorgia, consigliera

Garzotto Daniel, consigliere

Friso Serena, consigliera

Rossini Alisia, consigliera

Elisa Marcelli, consigliera

Barone Alessio, consigliere

Berardo Siria, consigliere

Dichiara l'assessore alla P.I., Agostina Morini:

“La convenzione dei diritti dell’infanzia (L. 176/1991) prevede l’assunzione da parte degli adulti, di impegni precisi e seri nel riconoscere che i bambini e le bambine devono essere consultati prima di prendere decisioni che li riguardano. Rimanendo nell’ambito della scuola un ringraziamento alle insegnanti tutte che hanno saputo magistralmente introdurre i principi di democrazia e cittadinanza attiva agli alunni e in particolare alla maestra Luigina Frisina e alla professoressa Clementina Miele che hanno curato i rapporti con l’Ente. Non posso non ringraziare coordinatrice del progetto che proseguirà nell’accompagnare i ragazzi durante il loro mandato, la consigliera Giulia Lorenzon con delega alle politiche giovanili che è sempre pronta a collaborare nei progetti che coinvolgono i giovani e giovanissimi cittadini. Infine il mio più grande ringraziamento va ai ragazzi, tutti, candidati, elettori e scrutatori dai presidenti di seggio agli addetti alla sicurezza che hanno dimostrato di essere all’altezza, forse anche migliori oserei dire, degli adulti.”

Prosegue il Sindaco, Danilo Giovannoli:

“Il nostro Paese ha bisogno di giovani pronti, precisi e capaci per ripartire. Noi, in quanto amministratori, abbiamo oggi il dovere di fornirgli, fin dai banchi di scuola, gli strumenti più adeguati per affrontare al meglio la realtà che si troveranno davanti una volta adulti. Questa importante iniziativa è la testimonianza tangibile che Labico cambia, che vuole crescere in questa direzione: il nostro futuro. Alla mia collega Sindaca Emanuela e a tutti i componenti del consiglio dei giovani voglio augurare un cammino straordinario, ricco di successi.”

Conclude la Vice Preside, Maddalena Proietti:

“La Scuola ha aderito con entusiasmo ed impegno, i ragazzi hanno partecipato con serietà dando il meglio di loro in tutti i passaggi, dimostrando di aver compreso pienamente lo spirito del progetto. È importante che il Comune si sia fatto promotore dell’iniziativa: in tal modo ci è stato un rafforzamento del legame tra scuola, istituzioni e territorio. Questo dà una prospettiva di miglioramento per l’intera collettività. Sappiamo che dobbiamo far riferimento alle otto competenze di Cittadinanza e Costituzione europee a cui ci dobbiamo riferire nei contenuti e nelle strategie per costruire al meglio il futuro dei nostri studenti e della nostra comunità”

Il primo atto votato, la mozione per il 70' anniversario della Dichiarazione dei Diritti Umani, presentata da Verdiglione Virginia, assessore con delega alla solidarietà.