Un Consiglio Comunale all'insegna dei diritti: tutte le novità del nuovo regolamento sull'erogazione dei contributi economici

Dopo la presa d'atto sull'auto sospensione del consigliere di Tradizione e Progresso, Antonio Dell'Omo, il Consiglio Comunale del 17 dicembre si è aperto, a Labico, con una profonda riflessione sul 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

“Il presente passaggio istituzionale – commenta il Presidente del Consiglio, Enzo Fasani -ci è stato richiesto attraverso la prima mozione presentata al neo insediato Consiglio dei Ragazzi. La sensibilità dei nostri giovani studenti su temi di tale caratura riconferma la loro preparazione e l’oculatezza del progetto messo in campo nei mesi scorsi, volto ad aumentare la partecipazione democratica dei giovani alla vita istituzionale.”

Tra i punti approvati, l’importante regolamento sull’erogazione dei contributi di assistenza economica:

"Una vera rivoluzione per le politiche sociali di Labico – spiega l’assessore Benedetto Paris -  perché finalmente detta regole chiare e trasparenti e toglie discrezionalità su un tema delicato come il sostegno economico a chi è in difficoltà. Ancora più importante impone un principio: la politica definisce i principi e le regole ma non decide mai se si ha o meno un diritto nel caso specifico! Per questo ci sono le specifiche figure professionali e funzionari che devono attenersi al regolamento! Questo già accadeva grazie a indicazioni informali o atti di indirizzo fatti in questo anno e mezzo, ma adesso finalmente c'è un regolamento complessivo e organico.

Voglio ringraziare in particolare modo tutto l'ufficio dei Servizi Sociali, a partire dal suo responsabile, le assistenti sociali e le associazioni presenti al Tavolo permanente per le politiche sociali con cui da giugno lavoriamo a questo testo, la maggioranza di cui faccio orgogliosamente parte, e il consigliere Marcelli per aver apprezzato il regolamento votandolo in Consiglio.”

 

 

Sulle novità previste dal regolamento torna l’assessore Paris:


“Si prevede il bando semestrale per assegnare il contributo all'affitto (massimo 250 euro per 4 mesi rinnovabili per altri 4) e si prevede un nuovo contributo di Assistenza Economica Continuativa (150 euro per tre mesi rinnovabili);
Si definiscono modalità precise e limiti per assegnare i contributi straordinari (150 euro massimo due volte al semestre) e per il pagamento di bollette o abbonamento ai trasporti;
Si prevede inoltre un contributo per le donne che intraprendono percorsi di uscita dalla violenza di genere. Siamo tra i pochi comuni che ora hanno una disciplina che definisce come affrontare questi casi per un intervento a 360 gradi e non solo sul fronte economico.
Si permette, altra importante novità, accesso a contributi anche ai domiciliati stranieri con permesso di soggiorno o richiedenti asilo, annullando gli assurdi effetti ddl decreto sicurezza, perché questi soggetti non hanno più residenza e starebbero fuori da assistenza sociale. In questo modo garantiamo accesso a sostegno sociale anche a loro per una vera società inclusiva!”

Chiudono il Consiglio Comunale le comunicazioni del Sindaco, Danilo Giovannoli

“Si avvicinano le festività natalizie e siamo lieti di annunciare che quest’anno potremo festeggiare nel Municipio: entro dicembre infatti sia gli uffici che la politica torneranno nella loro casa naturale, dando finalmente ai cittadini e a chi lavora per il nostro Comune la dignità di un luogo unico in cui poter accedere a tutti i servizi. Non posso che ringraziare la Vice Sindaco Giuseppina Bileci per l’enorme lavoro svolto: quando ci siamo insediati, nel giugno 2017, il cantiere era in alto mare, le ditte e gli operai letteralmente fuggiti da quello che era ormai diventato un pozzo nero. Siamo riusciti in breve tempo a sbloccare la situazione e adesso, a distanza di poco più di un anno, possiamo dire di aver restituito a tutti, in primis ai cittadini, la casa comune.”

Link al regolamento: contributi assistenza economica