Agevolazioni attività commerciali, artigianali e servizi

Logo Comune di Labico

In base al D.Lgs 30 aprile 2019 n.34 art.30 ter sono previste agevolazioni per la riapertura e l’ampliamento delle attività commerciali, artigianali e di servizi.
Queste agevolazioni si chiedono dall’anno 2020 per gli interventi ultimati dal 2019.

La richiesta deve essere effettuata presso il comune di residenza dal primo gennaio al 28 febbraio di ogni anno tramite un apposito modello, con allegato la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che attesta il possesso dei requisiti richiesti.

Sarà il Comune di Labico a valutare la validità della domanda e a determinare ed erogare il contributo fino ad esaurimento delle risorse assegnate dal Ministero, in ordine di presentazione.

Ovviamente gli incentivi non sono cumulabili e le attività beneficiarie sono:

  • fornitura di servizi destinati alla tutela ambientale
  • beni culturali e al tempo libero
  • commercio al dettaglio
  • somministrazione di alimenti e di bevande al pubblico.

Sono esclusi da questa lista i compro oro e le sale scommesse, o quelle attività che hanno al loro interno apparecchi per l’intrattenimento.

Importante stabilire che non potranno accedere a questi contributi coloro i quali subentrano in attività già esistenti precedentemente interrotte e chi ha aperto o riaperto attività dopo aver cessato una propria precedente attività.

Per maggiori informazioni: Agevolazioni attività

Contatti mail: attivitaproduttive@labico.com

Dichiara l'assessore alle attività produttive, Benedetto Paris:

"Sostenere le piccole attività commerciali, specialmente nel centro storico, è una priorità per questa amministrazione. In vari modi stiamo cercando di fare questo direttamente, ma è fondamentale anche mettere a conoscenza chi investe e vuole investire delle opportunità che ci sono grazie a fondi regionali o statali. È il caso delle importanti agevolazioni che sono state istituite e che riguardano gli interventi sui locali commerciali già esistenti per incentivare l'allargamento o la riapertura di attività commerciali realizzati già da questo anno e che potranno ottenere il rimborso dei tributi locali. È un positivo incentivo di cui spero molti, soprattutto i giovani, possano approfittare per investire.".