Refezione scolastica: nuovo affidamento e riduzione tariffe

A seguito degli esiti di gara, nelle more delle procedure volte alla stipulazione del contratto, si è dato avvio all’esecuzione, in via d’urgenza, del servizio di refezione scolastica alla ditta aggiudicataria Vivenda Spa.

In seguito alle procedure di gara infatti, la Vivenda Spa si è aggiudicata il servizio con un’offerta tecnica incentrata sulla qualità e con una più che vantaggiosa offerta economica.

Dichiara l’assessore alla Pubblica Istruzione, Augusta Morini

“Il servizio, così come da capitolato, va da adesso in poi in direzione di un concreto rispetto dell’ambiente e della qualità dei pasti serviti. Abbiamo costruito un capitolato ben ragionato e incentrato su questi temi, oltre a quello fondamentale dell’educazione alimentare. L’abbassamento delle tariffe poi è un’ulteriore fonte di orgoglio: si può lavorare bene, si può lavorare al meglio ma senza interferire troppo sulle tasche dei cittadini. L’offerta presentata è ricca di novità, sulla cui attuazione vigileremo grazie alla collaborazione con la Commissione Mensa. Non ci resta che aspettare di toccare con mano gradualmente il cambiamento che abbiamo preparato. Un ringraziamento ai membri della passata Commissione Mensa e alla Dott.ssa Rosanna Palazzi per il supporto e i preziosi suggerimenti durante la stesura del capitolato.”

Continua l’assessore al Bilancio, Benedetto Paris:

“Grazie all’importante risultato della riduzione dei costi con il nuovo affidamento della mensa, abbiamo potuto ridurre le tariffe ai cittadini. Da 3,94, 3,34 e 2,73 le tariffe dal 7 gennaio saranno di 3,70, 3,10 e 2,50 con una riduzione media dell'8%. L’impegno sulla lotta all’evasione e sulla riduzione dei costi lo investiremo sempre in servizi e riduzione delle tariffe”

Conclude il Sindaco, Danilo Giovannoli:

“Tutti i risparmi che da questo anno inizieremo a vedere sono opera del lavoro scrupoloso e programmato della mia maggioranza. Non è stato facile confrontarsi con la gravosa situazione del piano di riequilibrio, che ancora grava sulle spalle di tutti i cittadini e dell'amministrazione, ma stiamo dimostrando quanto affermato da tempo: le soluzioni si possono trovare, i cittadini di Labico possono aspirare a un paese migliore."