Covid19: avviato il tavolo con i medici e i pediatri del Comune

Si è svolto questa mattina il primo tavolo tra amministrazione comunale - presenti il Sindaco, l'assessore alle Politiche Sociali, Benedetto Paris, la capogruppo Giulia Lorenzon - medici di base e pediatri del paese. Di seguito il resoconto del Sindaco Danilo Giovannoli.

"Quasi due ore in video riunione con le dottoresse del mio paese, medicina di base e pediatrica.

Ho prima di tutto ascoltato e sono emerse numerose criticità di cui mi farò portavoce con la direzione della Asl e con la Regione: tra questi la difficoltà per chi è disabile o non automunito di effettuare il tampone o, ancora, i tamponi fatti senza ricetta con conseguente richiesta postuma alle dottoresse.

Per quel che concerne la situazione epidemiologica a Labico il dato è allarmante: io continuo a comunicare i numeri della asl ma possiamo affermare oggi di stare in una forbice tra 70 e 100 positivi nel nostro Comune.

Dato questo che avevo previsto.

La maggior parte di questi sono ragazzi, asintomatici o con sintomi lievi: sono propenso a rallegrarmi di questo ma al contempo mi chiedo se sia possibile essere felici che tanti giovani abbiano contratto il virus. Mi sembra assurdo ma questo è il periodo delle assurdità.

Abbiamo inoltre deciso di fare rete, creare un database comune per scambiarci informazioni nel rispetto della privacy dei pazienti e di rendere permanente questo tavolo, per continuare a confrontarci, per fare il punto della situazione, per cercare di risolvere i problemi ormai ben emersi.

Rinnoveremo presto l'appello al "Salta Fila" per gli operatori sanitari che oggi più che in primavera sono in trincea.

Chiudo ringraziando queste donne per quello che stanno facendo, nel marasma confusionale di questa seconda ondata, con grande professionalità e con grande cuore. Labico è fortunata ad avervi."

 

RispondiRispondi a tuttiInoltra