Lavori pubblici e ambiente


Approvati sabato 28 novembre dalla Giunta della maggioranza Giovannoli tre progetti strategici:
✅isola ecologica,
✅compostiera di comunità
✅riqualificazione loculi cimiteriali.
Dichiara il Sindaco Danilo Giovannoli:
“La giunta di sabato è stata davvero una festa, il coronamento di obbiettivi per la cui realizzazione questa maggioranza e gli assessorati competenti lavorano da inizio mandato. Opere pubbliche davvero strategiche da una parte per lo sviluppo del paese, sempre nella direzione verde che tanto amiamo, dall’altra per il giusto decoro che merita il luogo che ospita i nostri cari scomparsi. Non abbiamo mai gettato la spugna e adesso raccogliamo i frutti del duro lavoro di questi anni”
Dichiara Giuseppina Bileci, vicesindaco con delega ai lavori pubblici:
“Realizzare un'opera pubblica è un lavoro che affonda le sue radici nel tempo e ho imparato che richiede tanta, ma tanta pazienza. Occorre pensare l'opera, lavorare con i tecnici ed essere un pò visionari, perché i risultati si vedono solo alla distanza. Nella mia vita, per fortuna, non mi sono mai mancate né la pazienza né la tenacia né tanto meno la capacità di vedere 'oltre'.I primi due progetti, di cui tanto si è parlato, riguardano l'isola ecologica e la compostiera di comunità. Innanzitutto, verrà realizzata entro la metà del prossimo anno un'isola ecologica che affiancherà la raccolta differenziata porta a porta. Tale opera pubblica fungerà da punto centrale di smistamento dei rifiuti del nostro territorio e, naturalmente, sarà realizzata nel rispetto della vigente normativa, ma avendo particolare riguardo al nostro territorio, alle sue caratteristiche, in modo da inserirla armonicamente nel relativo contesto. La compostiera di comunità è un altro investimento importante per tutti noi, perché si tratta di macchine che consentono di accelerare il processo di compostaggio a cui vengono sottoposti i rifiuti organici. Insomma e in poche parole, ci permetterà di trasformare l'umido in terriccio utile per le coltivazioni! il tutto, nel massimo rispetto dell'ambiente! Non vedo l'ora di vedere le facce dei nostri figli, ragazzi e soprattutto anziani quando potranno materialmente vedere come funziona la compostiera, sarà per loro e per tutti noi un'importante lezione civica.
La terza opera pubblica approvata quest'oggi in Giunta la porto, in tutta onestà, nel cuore fin dall'inizio di questa mia esperienza. Riguarda i nostri cari defunti. Abbiamo avviato un lungo lavoro che mira a riqualificare il nostro cimitero che, negli anni, è stato purtroppo destinatario di interventi piuttosto confusi, nel senso di mancanza di organicità e prospettiva di visione. Questo progetto è una prima parte dell'opera e riguarderà la demolizione e ricostruzione di alcuni edifici per loculi che sono fatiscenti non so da quanti anni, e riguarderà la vecchia ala.
Si tratta di un lavoro non più procrastinabile e che ha come finalità quella di ridare dignità a questa parte del nostro paese che, a mio avviso e di tutta l'amministrazione, merita un'attenzione particolare, perché chi non ha memoria e non rispetta i defunti, ha poco dell'essere umano degno di questa accezione. Il cimitero, sappiamo bene, necessita di molti altri interventi. Sono in campo e destineremo ogni risorsa che deriverà dalla ricostruzione per migliorare più possibile le condizioni.
Parliamo però di anni di manutenzioni non eseguite, e se avessimo la bacchetta magica avremmo. Per il momento, con l'amministrazione, abbiamo programmato quello che vorremmo realizzare e speriamo che i labicani comprenderanno. So e sappiamo che c’è ancora tanto da fare: torno quindi a lavoro in silenzio, ma non potevamo non condividere una gioia, frutto di un lungo lavoro e ringrazio davvero di cuore il Sindaco, l'amministrazione per la fiducia e tutta l'Area II del Comune di Labico per il lavoro di grande programmazione e analisi sistematica delle problematiche sin qui svolto. Ora si passa alla fase 2: la costruzione e la consegna ai cittadini!"
Conclude l’assessore all’ambiente e al decoro urbano, Maurizio Spezzano:
“L'approvazione delle delibere di sabato rappresenta un momento topico per questa amministrazione, segnando la consacrazione del cambio di rotta avviato nel 2017. La politica ambientale è sempre stata al centro dell’azione amministrativa. Lo abbiamo fatto credendoci e in piena coerenza con le lotte che abbiamo condotto da consiglieri di opposizione e privati cittadini. Labico cambierà abitudini nella raccolta e smaltimento dei rifiuti. Un grande gioco di squadra che ci ha visti tutti coinvolti nel raggiungimento di questi obiettivi. Siamo veramente a un passo dal cambio invocato da tutti i cittadini. Prima la creazione di Minerva, una scommessa vinta, ora isola ecologica e compostaggio di comunità, mete fortemente cercate e raggiunte e i cui benefici saranno di tutta la comunità. Stessa cosa per i lavori al cimitero, finalmente si mette mano e si ripristina il decoro di questo luogo santo. A piccoli passi verso la meta.”