Referendum 20-21 Settembre - Spostamento seggi presso Scuola Media "Pasquale Marsili"


Nel rispetto delle disposizioni della circolare a firma dei ministri dell'Interno e della Salute, le prossime elezioni referendarie nel Comune di Labico si terranno presso la scuola secondaria di I grado "Pasquale Marsili" a differenza del consueto sito, quello della primaria "Maestra Iole"

Illustra la decisione l'assessore alla Pubblica Istruzione, Augusta Morini:
"Dopo i numerosi soprallioghi effettuati dai competenti uffici, è emersa l'assenza nel territorio labicano di strutture idonee, esterne ai plessi scolastici, che permettano il distanziamento previsto dalle normative vigenti in materia di contenimento della diffusione Covid. La nostra scuola secondaria, rispetto alla primaria, ha corridoi più ampi e le aule, per le loro dimensioni, garantiscono distanziamento anche per gli operatori esterni di sorveglianza.
Una scelta, concertata con la Dirigente Scolastica, che garantisce e tutela anche il lavoro degli addetti di segreteria e della dirigenza stessa: l’ala occupata dagli uffici è dotata di un secondo accesso totalmente indipendente dall’entrata principale."

Conclude il Sindaco Danilo Giovannoli:

"Un'altra novità per Labico, dettata dall'esigenza di tutelare sicurezza e salute pubblica contro il virus che da mesi attenaglia l'Italia.
Trasferire i seggi alle scuole medie è risultata la migliore soluzione per garantire ingressi contingentati, percorsi differenziati di entrata ed uscita, punti di raccolta che possano garantire il distanziamento fisico e farci rispettare tutte le prescrizioni anti-Covid 19 assicurando quindi tutti gli accorgimenti necessari alla tutela della salute degli elettori e di chi svolgerà le operazioni ai seggi. Scelta che ci piacerebbe confermare anche in futuro, considerate le caratteristiche già elencate che fanno apparile la "Pasquale Marsili" più idonea ad ospitare gli appuntamenti elettorali.

Ringrazio l'assessore Morini e gli uffici per il grande lavoro svolto e la costante interlocuzione con la Prefettura."