Borse di studio "Carla Monti"

L’Amministrazione Comunale di Labico, in ossequio agli artt. 3 e 34 della Costituzione Italiana, agli artt. 2 e 9 della Legge Regionale 31/1980, al fine di garantire il più ampio godimento del diritto allo studio, nell’intento di incentivare i percorsi scolastici premiando le eccellenze e volendo incoraggiare nonché premiare gli studenti che nel corso dell’anno scolastico siano risultati fra i più meritevoli, istituisce l’assegnazione delle borse di studio.

L'istituzione delle borse di studio è intitolata alla cittadina di Labico recentemente scomparsa Sig.ra Carla Monti, in memoria della grande generosità dimostrata in molteplici occasioni nei confronti della popolazione giovanile e degli studenti residenti nel Comune di Labico.

Destinatari

Si intendono “destinatari delle Borse di Studio” gli studenti che:

a. Siano residenti nel Comune di Labico;

b. Non abbiano frequentato da ripetenti l’anno di corso relativo alla richiesta di borsa di studio;

c. Abbiano conseguito il diploma delle Scuole Secondarie di 1° grado (Medie Inferiori), statali o paritarie, ed abbiano presentato domanda di iscrizione presso una Scuola Secondaria di 2° grado (Medie Superiori);

d. Abbiano conseguito il diploma delle Scuole Secondarie di 2° grado (Medie Superiori) ed Istituti Professionali, statali o paritarie, al termine del ciclo di studi previsto;

e. Abbiano conseguito nell’ultimo anno scolastico il seguente punteggio:

- Almeno la media del “9” (nove) dei voti del secondo quadrimestre per i frequentanti nell'anno precedente le classi III - della scuola Secondaria di primo grado;

- per coloro che hanno sostenuto l'esame di maturità: voto finale compreso tra i “90/100” (novanta/centesimi) e “100/100” (cento/centesimi). 

La Giunta Comunale ha inoltre facoltà di indirizzare il responsabile dell’Area competente a introdurre come criterio di valutazione, sull’apposito bando, progetti particolarmente significativi per la comunità territoriale